Canzoni degli slavi occidentali

prefazione

La maggior parte di queste canzoni sono tratte dal mio libro, pubblicato a Parigi alla fine del 1827 anno, chiamato La Guzla, o la scelta di poesie illirica, raccolti in Dalmazia, Bosnia, Croazia e Herzégowine (guzla, o eletti poesie illiriche, raccolti in Dalmazia, Bosnia, Croazia e Gercegovine. (Francese.)).
autore sconosciuto ha detto nella sua prefazione, che cosa, la raccolta di canzoni una volta ingenue di tribù semi-selvaggio, non pensava che li pubblica, ma poi, vedere diffonde il gusto per le opere di stranieri, in particolare a quelli, che vengono rimossi dai modelli classici nelle sue forme, Ha ricordato il suo incontro e, su consiglio di amici, Ho tradotto alcune delle poesie ora, e così via. Questo collettore sconosciuto non era altro, come Mérimée, scrittore acuto e originale, autore Teatro Clara Gazyul, Cronache del tempo di Carlo IX, errori doppie e altre opere, estremamente notevole calo profonda e pietosa della corrente letteratura francese. Poэt Mickiewicz, Critico acuto e delicato ed esperto nella poesia slovena, senza dubbio l'autenticità in modo Canzoni, e un po 'scienziato tedesco ha scritto loro una lunga dissertazione.
Mi piacerebbe sapere, in cui l'invenzione si basa così strane canzoni: C. la. Sobolewski, su mia richiesta, ho scritto a Mérimée, con il quale è stato brevemente conoscenza, e in cambio ho ricevuto la seguente lettera:
Parigi, 18 gennaio 1835.
ho pensato, Caro signore, Guzly che ci sono stati solo sette lettori, tra cui si, I Corrector: grande piacere di conoscere, Posso classificarli altri due, che è in definitiva un numero decente di nove e conferma l'adagio - nessuno è profeta in patria. Io risponderò alle vostre domande candidamente. Guzlu ho scritto per due motivi, - prima, Mi veniva da ridere al "colore locale", in cui ci ha colpito ciecamente in estate dalla nascita di Cristo 1827. Per spiegare il secondo motivo per dirvi la seguente storia. Nella stessa 1827 Quest'anno siamo con uno dei miei amici hanno concepito un viaggio in Italia. Stiamo tracciando una matita sulla nostra mappa percorso. Così siamo arrivati ​​a Venezia - corso, Mappa - dove eravamo stanchi con gli inglesi ei tedeschi incontrati, e mi offrii di andare a Trieste, e da lì a Ragusa. La proposta è stata accettata, ma i nostri portafogli erano quasi vuote, e questo "dolore incomparabile", nelle parole di Rabelais, Ci siamo fermati a metà strada. Poi ho suggerito a descrivere prima il vostro viaggio, libraio di vendere e di usare i soldi su qualcosa, controllare, abbiamo sbaglia di grosso. Ho assunto la raccolta di canti popolari e tradurli; Ho espresso incredulità, ma il giorno dopo ho portato il mio compagno di viaggio di cinque o sei trasferimenti. Ho passato l'autunno nel villaggio. La colazione che abbiamo avuto a mezzogiorno, Mi sono alzato alle dieci; fumato una o due sigari e non sapere, cosa fare prima dell'arrivo delle signore in salotto, Ho scritto una ballata. Di loro erano di volume, Ho emesso la massima riservatezza, e mistificata loro due o tre persone. Qui ci sono le mie fonti, dove ho imparato così tanto decantata "sapore locale": in primo luogo, piccolo libretto del console francese a Banyaluke. Il suo titolo, ho dimenticato, ma indica il concetto di non è difficile. L'autore cerca di dimostrare, che bosgnacchi - vero maiale, e questo si traduce in un caso piuttosto convincente. Per lo più si usa le parole illiriche, per mostrare le loro abilità (effettivamente, può essere-, non sapeva più del mio). Ho accuratamente raccolti tutte queste parole e le ho messe nelle note. Poi ho letto un capitolo: A proposito di morale Morlac italiani. da 'Viaggio in Dalmazia "Fortis. Lì ho trovato il testo e la traduzione di puro illirica zaplachki moglie ACCA-Agha; ma questa canzone è tradotto poesie. Ho avuto grandi difficoltà per ottenere una traduzione parola per parola, quello che aveva ripetuto per confrontare le parole dello script con il recepimento della Abbe Fortis. Con un po 'di pazienza, ho ricevuto una traduzione letterale, ma su alcuni posti ancora ostacolata. Ho chiesto a uno dei miei amici, esperto in russo, L'ho letto la sceneggiatura, pronunciarlo in stile italiano, ed è quasi completamente capito tutto. grande, che Nodier, Unearth Fortis e ballata ACCA-Agha e tradotto l'abate con la traduzione poetica, più poetisized nella sua prosa, - gridai a tutte le intersezioni, Ho rubato. Ecco la prima strofa del testo illirica: "Quello che è bianco sul verde della montagna" Illiria. Fortis ha tradotto: "Che cosa è bianca tra la foresta verde" d'Italia.. Nodier trasformato Bosco - una verde pianura; ha mancato, perché, come spiegato a me, il dolore significa: foresta. Ecco tutta la storia. Dare Mr.. PUSHKIN le mie scuse. Sono orgoglioso e vergogna allo stesso tempo, che è stato catturato, etc.. (Francese.)

1. visione re.

Re cammina a grandi passi
Avanti e indietro sulle camere;
La gente dorme - solo il re non riusciva a dormire:
Re Sultan precipita,
Capo tagliò la minacciato
E Istanbul vuole mandarla.

Spesso si tratta di finestra;
Non si sente alcun rumore?
sente, ululato notte uccello,
Si sente neminuchu guai,
Ben presto la sua ricerca di un nuovo tetto
Per la loro pulcini sfortunato.

Non gufo urla a Key Comune di,
Non la luna illumina la città-chiave,
La Chiesa di Dio tamburi tonanti,
Tutte le candele illuminate della chiesa.

Ma nessuno non sentire i tamburi,
Nessuna luce nella Chiesa di Dio non vede,
Solo il re aveva udito e visto;
Dalle sue stanze se ne va
E c'è un solo Dio nella chiesa.

Mi fermai sotto il portico, apre la porta ...
Orrore in esso un tuffo al cuore,
Ma che sta facendo una grande preghiera
E in silenzio nella chiesa di Dio viene.

Poi vide una visione meravigliosa:

Sulla piattaforma cosparso cadaveri,
Tra di loro sgorga flussi di sangue,
Come flussi di autunno piovoso.
egli è, scavalcando cadaveri,
Sangue sulle caviglie
è alla portata ...

sopra! nella chiesa dei turchi e dei tartari
e traditori, nemici Bogumil.

Il pulpito stesso sultano bezbozhnыy,
Egli mantiene su olo-sciabola,
sciabola Sangue boccata d'aria fresca
Con gli occhi aperti fino in fondo.

Re nezapny abbracciato il freddo:
Immediatamente vide suo padre e il fratello.
Precedente Sultan povero uomo giusto vecchio,
Umilmente in ginocchio,
Gli dà la sua corona;
sinistra, in ginocchio,
suo figlio, Radivoje maledetto,
Infidel turbante coperto
(C dalla stessa corda, quale
Ha strangolato il vecchio sfortunato),
pavimenti bordo Sultan baci,
come slave, falange punito.

E Sultan bezbozhnыy, che ride,
Ho preso la corona, calpestato,
E poi osservato Radivoje:
“Se avete più di Bosnia mia righello,
Per Gyaur behlerbeem Christian”.

E la fronte apostata battere Sultan,
Tre pavimento insanguinato baciare.

E i servi del sultano cliccato
Ed egli disse:: “Posta un cappotto Radivoje!

Non caftano in velluto, non parchevыy,
Un sodrat' il caftano Radivoâ
Pelle con il fratello della madre”.
Busurmanov a correre contro il re,
Pre-Naga spogliato di tutti i suoi,
Ataganom sua pelle strappata,
Hanno cominciato a combattere con le mani e con i denti,
carne Scoperti e fili,
E spogliato fino all'osso,
E vestito con la pelle Radivoya.

Martire pregò ad alta voce al Signore:
“hai ragione, Cristo, mi ordino!
La mia carne totalmente in balia di,
Solo pietà della mia anima, Gesù!”

Con la presente il nome della chiesa tremato,
Tutto utihnulo improvvisamente, sbiadito, -
Tutto era andato - se non fosse accaduto.

E il re di brancolare nel buio
In qualche modo ho avuto modo di porta
E con una preghiera per la strada è venuto.

Era tranquillo. Con alto cielo
Città bianca luna splendeva.
Improvvisamente salito a causa della bomba città,

Sono andato sul busurmane Internet.

2. Janko Marnavich

Cosa c'è sulla strada battuta Janko Marnavich?
Che non riesce a stare a casa?
Perché è di due notti di seguito
Sotto il tetto di uno non nochuet?
Ali nemici suo potente?
Al paura che krovomschenya?

Non ha paura di battere Janko Marnavich
Nessuno di loro nemici, non krovomŝen'â.
Ma si aggira, come i senzatetto soldato
Da allora,, come Cyril morto.

La Chiesa del Salvatore che bratovalis,

E Dio era per i fratelli;
Ma Cyril morto infelice
Con il loro fratello prescelto mano.

Buon stato banchettando,
Molti bere miele e masterizzatore;
Ohmeleli, ospiti frenetici,
Due bei mogučie pobranilis',

Janko ha sparato le sue pistole,
Ma la sua mano tremava ubriaco.
Nel suo suprotivnika non ha ottenuto,
Ed egli venne al suo amico.
Da quel momento, egli vaga nostalgia,
alfanumerico vol, zmieyu Stung.

Infine, è tornato in patria
E andò alla Chiesa di San Salvatore.
C'è un giorno egli pregò Dio,
Piangendo amaramente e piangendo pietosamente.
Di notte, è venuto a casa sua
E cena con la sua semeyu,
Poi andò alla moglie e ha detto che il;
“guardi, donna, tu sei la finestra.
Si vede la Chiesa del Salvatore d'ora in poi?”
moglie si, Ho guardato fuori dalla finestra
E lei ha detto: “Nel cortile a mezzanotte,
Al di là della fitta nebbia fiume,
La nebbia non può vedere nulla”.
Janko trasformato Marnavich
E cominciò a leggere tranquillamente una preghiera.

devotamente, Ha pronunciato di nuovo:
"Guarda, Cosa vedi nel box?»
e la donna, pohlyadev, risposta:
“Vedo, won, piccolo ogonechek
Appena un barlume nel buio al di là del fiume”.
Sorrise Janko Marnavich
E di nuovo si mise a pregare in silenzio.

Pomolyasy, Ha ancora una volta ha detto che la moglie:
“Open-ka, femminile, finestra:
guardi, Che altro si può vedere?”
e la donna, pohlyadev, risposta:
“Vedo la radiosità sul fiume,
Avvicinandosi a casa nostra”.
Bay sospirò e cadde dal letto.
Poi è successo, e la morte.

Vota:
( Nessuna valutazione ancora )
condividi con i tuoi amici:
Alexander Pushkin
Lascia il tuo commento 👇