La farfalla – Joseph Brodsky

io

dire, che sei morto?

Ma hai vissuto solo per un giorno.

Quanta tristezza in uno scherzo

Creatore! a mala pena

sa pronunciare

"Lived" - l'unità della data

nascita e quando tu

nella mia mano

sbriciolato, me

confuso per sottrarre

una delle due quantità

entro un giorno.

II

poi, quali sono i giorni per noi -

niente. Solo

niente. Non puoi appuntarli,

e il cibo degli occhi

non va bene: essi

su sfondo bianco,

non avere un corpo,

invisibile. giorni,

A loro piaci; Verneuil,

cosa può pesare

ridotto di dieci volte

uno dei giorni?

III

dire, che non lo è affatto

voi? ma ciò che

nella mia mano così simile

con te? e colore -

non il frutto del nulla.

Al prompt di chi

ed è così che vengono messe le vernici?

Difficilmente io,

borbottando nodulo

parole, alieno al colore,

immagina questo

smog di tavolozza.

IV

Sulle tue ali

alunni, ciglia -

bellezze, uccelli -

scarti di cui,

dimmi, sono facce,

ritratto volante?

Quale, raccontare, il tuo caso

particelle, grani

rivela la natura morta:

di cose, se frutta?

e anche la pesca

trofeo esteso.

V

forse, sei un paesaggio,

e, prendendo una lente d'ingrandimento,

troverò un gruppo

ninfa, danza, spiaggia.

C'è luce lì, come il giorno?

o è triste lì,

come di notte? e brillava

cosa c'è dentro

ascese al cielo?

le cui figure sono in esso?

dire, da quale natura

è stato fatto?

NOI

credo che, Che cosa siete -

e, e questo:

stelle, лица, soggetto

hai caratteristiche.

Chi era quel gioielliere,

che cosa, sopracciglio non accigliato,

applicato in miniatura

su di loro quel mondo,

cosa ci fa impazzire,

ci prende a tenaglia,

dove sei, come un pensiero su una cosa,

siamo la cosa stessa.

VII

dire, perché modello

tale è stato dato

hai solo un giorno

ai margini dei laghi,

il cui amalgama è per il futuro

mantiene lo spazio?

E ti togli la possibilità

così poco tempo

entrare in rete,

svolazzare nel palmo della tua mano,

al momento dell'inseguimento

per catturare l'allievo.

VIII

Non mi risponderai

non per un motivo

timidezza e non

con i mali, e no

poi, che sei morto.

Vivo, morto -

ma ogni creatura di Dio

come segno di parentela

concesso una voce per

comunicazione, cantando:

estendere il momento,

verbale, giorni.

IX

E tu sei privato

questo impegno.

ma, ragionamento rigorosamente,

così va meglio: di

che inferno essere in paradiso

in debito, nel registro.

Non lamentarti, se

il tuo secolo, il tuo peso

degno di tacere:

anche il suono è un peso.

Disincarnato, чем время,

sei silenzioso.

X

Senza sentimento, non

vissuto per la paura,

ti arricciati più leggero della polvere

sopra l'aiuola, al di fuori

come una prigione

Vota:
( Nessuna valutazione ancora )
condividi con i tuoi amici:
Alexander Pushkin