tradurre in:

(1833)
prefazione

evento, descritto in questa storia, fondata sulla verità. dettagli inondazioni presi in prestito da riviste contemporanee. I più curiosi possono far fronte con la notizia, compilato in. n. Berhe.

INGRESSO

Sulla riva di onde desolate
si alzò, piena di grandi pensieri,
E guardando in lontananza. Prima di Nim larga
fiume spazzato; povero canoa
Su di esso cercava solitario.
dal muschio, coste paludose
Carbonizzato capanne qua e là,
Shelter miserabile Finn;
E la foresta, raggi sconosciuti
Nella nebbia nascosto il sole,
intorno rumoroso.

E pensò:
Da qui ci troveremo ad affrontare svedese,
Ci sarà una città di cui
Per il male vicino di casa altezzosa.
Natura qui siamo destinati
In Europa, aprire una finestra (1),
Piede duramente per diventare in mare.
Qui sulla nuova onda di
Tutte le bandiere verranno a noi
Ho zapiruem nei locali.

Cento anni dopo, e il giovane grad,
Paesi Polnoschnyh la bellezza e la meraviglia,
Dalle foreste delle tenebre, dalla fusione blat
Voznessya pыshno, orgoglio;
Dove prima il pescatore Finlandese,
Triste la natura figliastro,
Uno è le coste basse
Gettando in acque inesplorate
La sua seine vecchiaia, ora c'è,
Le rive vivaci,
Gromada slanciata affollato
Palazzi e torri; navi
Folla da tutti i confini della terra
Per i ricchi tendono pontili;
Il granito vestito Neva;
Ponti sospesi sulle acque;
giardini verde scuro
E 'coperto l'isola,
E prima capitale Junior
Faded vecchia Mosca,
Come in precedenza da una nuova regina
Porfyronosnaya vedova.

Ti amo, creazione di Peter,
Mi piace il tuo forte, aspetto armonico,
maestosa flusso Neva,
Le sue coste di granito,
Il tuo modello di recinzione in ferro,
Le vostre notti riflessivo
crepuscolo trasparente, scintillio senza luna,
Quando sono nella mia stanza
scrittura, Ho letto, senza lampade,
E deselezionare le masse dormienti
strade deserte, e luminoso
ago Admiralty,
E non lasciare che il buio della notte
Sui cieli d'oro,
Un alba sostituzione di un altro
fretta, dando la notte una mezz'ora (2).
Mi piace il tuo inverno brutale
l'aria immobile e gelo,
L'esecuzione slitta lungo l'ampia Neva;
viso da ragazzina più luminose rose,
E lo scintillio e il rumore e voci palle,
Un singolo festini ore
Hissing occhiali schiuma
E punch fiamma blu.
Mi piace la vivacità di militanti
campo di Marte Divertente,
Ratey fanti e cavalli
prettiness monotona,
Questi zyblemom corporatura snella
Rags così le bandiere della vittoria,
tappi Radiance di rame,
Crivellato tutto e per tutto nella battaglia.
amare, capitale militare,
Il tuo roccaforte fumo e tuoni,
Quando la regina polnoschnaya
Egli dà il suo figlio nella casa reale,
O una vittoria sul nemico
La Russia trionfa di nuovo,
o, schioccando la blu ghiaccio,
Neva ai suoi mari trasporta,
e, sentire giorni veshni, gioisce.

vernice, città Petrov, e rimanere
Fermamente la Russia,
Sì, morendo lo stesso con voi
E l'elemento sconfitto;
L'inimicizia e catturato l'antico loro
Lasciate che le onde finlandesi dimenticare
E invano cattiveria non lo farà
Disturbare il sogno eterno di Peter!

È stato un momento terribile,
Sui suoi ricordi freschi ...
su di lei, i miei amici, per voi
Inizierò la mia storia.
Triste è la mia storia.

PARTE PRIMA

Rannuvolato Pietrogrado
Respirato novembre autunno freddo.
onda spruzzi rumoroso
Nel suo bordo recinzione sottile,
Neva gettò, come un paziente
Nella sua inquieta letto.
Oh, era tardi e buio;
Rabbia combattuto pioggia attraverso la finestra,
E il vento soffiava, purtroppo ululato.
Al momento della pensione
Eugene è venuto un giovane ....
Ci sarà il nostro eroe
Chiamare questo nome. esso
suona bello; per molto tempo con lui
La mia penna per amichevolmente.
lui soprannominato non abbiamo bisogno,
Anche se in passato
esso, forse, e brillava,
E la penna Karamzin
La devozione famiglia suonava;
Ma ora la luce e voce
si dimentica. il nostro eroe
Abita a Kolomna; dove qualcosa è,
Dichitsya nobile e tuzhit
Non si tratta di počiûŝej genere,
Né dell'antichità dimenticato.

così, casa verrà, Eugene
Lui scrollò di dosso la giacca, svestito, imporre.
Ma per molto tempo non riusciva a dormire
L'eccitazione delle diverse riflessioni.
Cosa pensava? o tom,
Che era un povero, che il lavoro
Doveva consegnare una dichiarazione
E l'indipendenza e l'onore;
Cosa poteva Dio dargli aggiunto
Mente e denaro. Che in realtà ci
Tale inattività fortunato,
bradipi uma Nedalniy,
Quella vita che è facile!
Che cosa è per soli due anni;
Ha anche pensato, tempo
non placato; il fiume
tutto stava arrivando; che difficilmente
Sui ponti Neva sono stati rimossi dal
E che sarà lui Parasha
due giorni, tre Lucena.
Eugene poi sospirò cuore
e razmechtalsya, come poeta:

sposare? Beh .... per ciò che non è?
E 'difficile, naturalmente,
ma ciò che, è giovane e sano,
lavoro giorno e notte pronto;
Ha in qualche modo disporsi
Shelter afflitto e
E sarà calma Parasha.
"Sarà, forse, un altro anno -
Un posto dove - Parasha
Affido la nostra economia
E l'educazione dei figli ...
E ci lascia vivere - e così alla tomba,
Mano nella mano siamo arrivati ​​ci sia,
E i nostri nipoti saranno sepolti ... "

Così sognava. E triste
Lui quella notte, e voleva,
Il vento non ululava così triste
E la pioggia batteva la finestra
Non è così arrabbiato ...
gli occhi assonnati
Alla fine ha chiuso. e
foschia diradamento notte di tempesta
E giorno così pallido arriva ... (3)
terribile giorno!
Neva tutta la notte
Ricoverato d'urgenza al mare contro tempesta,
Non avendo vinto la loro droga selvaggia ...
E per sostenere lei non era in grado di ....
Mattina su di lei Brega
Strettamente mucchi di persone,
ammirando spruzzo, montagne
E schiuma acque arrabbiati.
Ma la forza dei venti del Golfo
Peregrazhdennaya Neva
era tornato, arrabbiato, burliva,
E l'isola allagata.
svirepela Meteo Foresta,
Neva vzduvalas' e Revel,
Bubbling calderone e club,
e improvvisamente, come una bestia ostervenyas,
La città si precipitò. pre il suo
tutto è andato; tutto intorno
Improvvisamente svuotato - improvvisamente Acqua
Vtekli in cantine sotterranee,
Ci precipitammo ai canali griglia,
E Petropolis è emerso come un tritone,
profondo della vita in acqua sommerso.

assedio! accesso! onde male,
ladri, salire nella finestra. Chelny
Con decollo vetro sfiora poppa.
Vassoi sotto il velo umido,
I rifugi detriti, logs, tetto,
Merce commercio Thrifty,
Possessions pallido povertà,
ponti tempesta demolito,
Bara con il cimitero offuscata
Float per le strade!
persone
Vede rabbia e la punizione di Dio attende.
ahimè! tutti uccisi: riparo e cibo!
Dove ci vorrà?
In quel terribile anno
Il defunto re di un altro russo
Con la gloria delle regole. sul balcone
triste, imbarazzato, uscì
e le voci: "Con elemento di Dio
Re non sovladet ". si è seduto
E negli occhi del pensiero doloroso
Sulla piaga del male guardato.
Restammo laghi Stogniy
E questi larghi fiumi
Versare nelle strade. palazzo
Isola sembrava triste.
Disse il re - da un capo all'altro,
Il Medio e strade Far
La strada pericolosa in mezzo alle acque tempestose
I suoi generali vuote (4)
Salva e paura obuyaly
E Home tonushtiy persone.

poi, Piazza Petrov,
Dove la casa in un angolo della nuova Asceso,
Dove oltre il portico elevata
Con podyatoy zampa, come vivere,
Due leoni di guardia,
Un marmo bestia Convertible,
senza cappello, croce mani serrate,
Mi sono seduto immobile, terribilmente pallida
Eugene. temeva, povero,
Non per se stesso. Non sentì,
Come l'albero avidi asceso,
Si suole dilavamento,
Come la pioggia sferzava il viso,
come il vento, selvaggiamente zavыvaya,
Con il suo cappello e improvvisamente strappato.
I suoi occhi disperati
Ad un'estremità navedenы
erano immobili. come una montagna,
Dalla profondità del perturbata
Arriviamo lì e le onde erano arrabbiati,
C'è una tempesta ululava, ci si precipitò
Il relitto di Dio ..., Cristo! lì -
ahimè! blizehonko alle onde,
Quasi alla Bay -
recinzione non verniciata, che poggia
E la vecchia casa: c'è uno,
La vedova e la figlia, esso Paracha,
Il suo sogno .... O in un sogno
Lo vede? Il tutto il nostro
E la vita è nulla, svuotare come un sogno,
Ridicolo del cielo sopra la terra?
e lui, come se stregato,
Come per il marmo incatenato,
Non può ottenere! intorno a lui
Acqua e nient'altro!
E io girare le spalle su di lui
Le altezze incrollabili,
Indignato sul Neva
Stand con la mano tesa
Idolo dei cavalli bronzovom.

PARTE SECONDA.

ma qui, saturare la distruzione
E naglыm buystvom utomyasy,
Neva indietro comportato,
La sua perturbazione ammirando
E lasciando con trascuratezza
la loro preda. così il cattivo,
Con la sua banda feroce
Nei vorvavshys villaggio, dolorante, tagli,
Smashing e furto; lamenti, raspa,
Nasyle, abuso, ansia, ululato!....
E saccheggiare l'appesantimento,
temendo perseguimento, stanco,
ladri fretta a casa,
Booty nel modo di far cadere.

L'acqua si placò, e Mostovaya
aperto, Eugenio e il mio
fretta, l'anima senza fiato,
sperando, la paura e l'angoscia
Per quasi rassegnato fiume.
Ma il trionfo della vittoria sono pieni
Ancora ribollente onde arrabbiate,
Come se sotto fuoco che cova,
Anche le loro copertine di schiuma,
Neva e respiro pesante,
Come con la battaglia corse di cavalli.
sguardi Eugene: Egli vede una barca;
Corre come un ritrovamento;
Egli chiama il vettore -
E spensierata Carrier
Lui per un centesimo di buon grado
Attraverso le onde di fortuna terribile.

E lungo con onde turbolente
Ha combattuto un vogatore esperto,
E nascosto nel profondo tra i loro filari
Oraria con nuotatori audaci
Canoa era pronto - e, infine,
Ha raggiunto la riva.
infelice
strade familiari in esecuzione
Al posto del familiare. sguardi,
Non può imparare. sorta di terribile!
Tutti riempito davanti a lui;
che è sceso, che demolito;
Skrivilis' Domik, altro
completamente collassato, altro
onde spostati; tondo,
Come in un campo di battaglia,
rollio. Eugene
meteorico, nessuna memoria,
Esausti dal tormento,
corre a, dove lo aspetta
Il destino dello sconosciuto è conosciuto,
Come con la lettera sigillata.
E qui egli è in esecuzione troppo sobborgo,
e Bay, e vicino a casa ....
Che cos'è questo?...
si è fermato.
Sono tornato e ritornato.
Sembra ... ... è ancora alla ricerca.
Ecco il posto, dove la loro casa vale la pena;
qui salice. Collari erano qui -
demolito la loro, evidentemente. Dove si trova la casa?
E pieno di cure cupo
tutto va, lui va in giro,
Interpreta ad alta voce a se stesso -
e improvvisamente, ha colpito il lobo rukoyu,
Scoppiai a ridere.
notte foschia
Città tremulo andato
Ma per molto tempo la gente non ho dormito
E parlavano tra di loro
L'ultimo giorno.
ray mattina
A causa della fatica, nubi pallide
Egli lanciò sopra tihoyu capitale
E non ho trovato tracce
guai ieri; porpora
Già coperto è stato il male.
L'ordine del primo tutto incluso.
Già per le strade gratis
Con la sua insensibilità freddo
la gente è andato. persone burocratiche,
Lasciando il suo ricovero notturno,
Al servizio era. coraggioso negoziante
essendo di buon animo, rivelato
Neva seminterrato derubato,
SBIR una grave perdita
Vicino-vent. con le famiglie
Sono stati portati in barche.
conte Khvostov,
poeta, cieli preferiti,
Oh versi immortali cantato
banche Sfortuna Neva.

ma i poveri, il mio povero Eugenio ...
ahimè! la sua mente turbata
Contro i colpi terribili
Non ho potuto resistere. un rumore tumultuoso
Neva e venti sentirono
Nelle sue orecchie. castigo immenso
silenzio pieno, vagò.
Il suo tormentato po 'di sonno.
Passò una settimana, mese - ha
Evitando di tornare a casa.
La sua zona desertica
Dato a noleggio, Sono uscito periodo,
Il proprietario del povero poeta.
Eugene per il suo bene
Non sono venuto. Ben presto la luce
Divenne alieno. L'intera giornata vagando a piedi,
E ho dormito sul molo; pitalsâ
La finestra dei lavori presentati.
Abbigliamento dilapidato esso
Torn e fumanti. i bambini malvagi
Lanciato pietre dopo di lui.
Spesso frusta cocchiere
il suo montata, pertanto
Che non riusciva a distinguere la strada
mai troppo; sembrava - ha
Non prendo preavviso. su sordi
Ci fu un rumore di ansia interiore.
E così è un misero secolo
aggetto, né bestia né l'uomo,
No questo non è, qualsiasi residente di luce
Né i fantasmi dei morti ...
Una volta che dormiva
Wharf Nevsky. giorni d'estate
Tendente a cadere. respirazione
vento di tempesta. albero Grim
Batté sul molo, sanzioni mormorando
E Byas sui passi liscia,
Come il richiedente alla porta
Non era i giudici che hanno sentito il.
Il poveretto si svegliò. cupamente era:
pioggia gocciolava, il vento ululava dismally,
E con lui via, nel buio della notte
Echi ora ....
Eugene saltato; vividamente ricordato
Egli è l'ultimo orrore; frettolosamente
si alzò; Sono andato a fare una passeggiata, e improvvisamente
Ho smesso - e intorno
Tranquillamente ha cominciato a guidare gli occhi
Con la paura del selvaggio sul viso.
Si trovò sotto i pali
Grande casa. sotto il portico
Con la zampa podyatoy come vivente
Lions montavano la guardia,
E proprio nel cielo scuro
Su un recinzioni roccia
Idolo con la mano tesa
Sono seduto su un cavallo di bronzo.

Eugene rabbrividì. eliminato
E 'un pensiero spaventoso. ha imparato
ho posto, dove l'alluvione ha giocato,
Dove le onde rapaci affollate,
Ribellandosi con rabbia intorno a lui,
e leoni, e la zona, e che,
Che ancora turrita
Nel buio della testata in ottone,
Togo, la cui volontà roccia
La città fu fondata sotto il mare ....
Lui è terribile nella foschia che circonda!
Che pensiero sulla fronte!
Quale potere nascosto!
E in questo cavallo di un incendio!
Dove vuoi saltare, cavallo fiero,
E dove mettete i vostri zoccoli?
A proposito di un potente signore del destino!
Non è qui sopra l'abisso
in alto, ferro briglia
Russia raccolse sulle zampe posteriori? (5)

Intorno ai piedi dell'idolo
Povero pazzo camminato
E gli occhi del selvaggio portato
Sulla faccia di mezza Dzyarzhautsau.
Creando dei fastidi al petto. fronte
Per la posa reticolo hladnoy,
Podernulis occhi foschia,
La fiamma del cuore corse,
il sangue bollito. E 'diventato cupo
Prima gordelivыm istukanom
e, denti stretti, dita serrate,
Come sequestrato con la forza Nero,
«Buona, costruttore del miracolo! -
sussurrò, tremore arrabbiato, -
si Uzo!... "E improvvisamente scooted
eseguire partì. pensiero
a lui, che il re formidabile,
Immediatamente ira si è accesa,
Viso delicatamente disegnato ....
Ed è uno spazio vuoto
Corre e sentire di persona -
Come se il rombo del tuono -
richiama fortemente skakane
Sconvolto da ponte.
e, illuminata dalla luce della luna pallida,
Stese la mano nel cielo,
Dietro di lui correre Cavaliere di bronzo
Il cavallo campana-galoppo;
E tutta la notte con un povero pazzo.
In cui il piede o pagati,
Lui ovunque Cavaliere di bronzo
Con un pesante vagabondo di galoppo.

E da quel momento, è accaduto quando
Vai dell'area esso,
Il suo volto è stato raffigurato
confusione. per la mente
Si premette la mano in fretta,
Come sarebbe umiliante farina,
Cap indossato da Sima,
occhi confusi non hanno sollevato
E ho camminato pannello inferiore.

la piccola isola
Su vzmor'e visibile. a volte
Posti letto per Seine
Pescatore di pesca su una tardiva
E il povero cucinare la cena,
O visitare il sito ufficiale,
Facendo una passeggiata in barca di Domenica,
un'isola deserta. non adulti
Non v'è alcun filo d'erba. diluvio
ci, giocare, sconosciuto
piccola casa sgangherata. Sopra l'acqua
Rimase come un cespuglio nero.
La sua ultima primavera
Fresco sulla barca. Era vuoto
E tutto distrutto. Sulla soglia
Ho trovato il mio pazzo,
E poi il suo corpo hladny
Seppellirono per amore di Dio.

NOTE
(1) Algarotti ha detto da qualche parte: "Petersburg è la finestra attraverso la quale la Russia si presenta in Europa".

(2) Cfr vv Principe. Viazemsky contessa G ***.

(3) Mickiewicz belle poesie descritto la giornata, San Pietroburgo prima di inondazioni, in una delle sue migliori poesie - Oleszkiewicz. L'unico peccato, che la descrizione non era accurata. La neve non era - Neva non era coperto di ghiaccio. La nostra descrizione piuttosto, anche se non è colori vivaci del poeta polacco.

(4) Conte Miloràdovic e adъyutant generale Benkendorf.

(5) Vedere la descrizione del monumento a Mickiewicz. Si è preso in prestito dalla Ruban - come notato da Mickiewicz se stesso.

Le poesie più popolari di Pushkin:


Tutti poesie (contenuti in ordine alfabetico)

lascia un commento