tradurre in:

In uno dei primi giorni di aprile 181 ... a casa di Caterina Petrovna Tomsk c'è una grande commozione. Tutte le porte erano aperte a sorpassare; la hall e il ingombra anteriore con bauli e valigie; scatole di cassetti spinte; servitori costantemente corse su per le scale, cameriere davano da fare e hanno sostenuto; l'amante, signora 45 лет, Sono seduto in camera da letto, revisione libri contabili, ha portato un righello di spessore, che stava in piedi davanti a lei con le mani dietro la schiena e tirando in avanti il ​​piede destro. Katerina Petrovna mostra, se i segreti economici avevano familiarità con lei brevemente, ma le sue domande e le osservazioni hanno mostrato l'ignoranza del suo padrone e, occasionalmente, ha suscitato debole sorriso sul suo volto maestoso righello, Bene, ma che con grande dettaglio la condiscendenza è incluso in tutte le spiegazioni necessarie. In questo momento il servo ha riferito, che Paraskovja Ivanovna venuto Povodova. Katerina Petrovna si rallegrava l'occasione di interrompere il loro incontro, Ho detto di chiedere al gestore e lasciare.
– Помилуй, mia madre, – сказала вошедшая старая дама, – да ты собираешься в дорогу! dove tu sarai un dio?
– На Кавказ, carino I. Paraskovja.
– На Кавказ! pertanto, Mosca Prima-old ha detto la verità, Non potevo credere. il Caucaso! ma questo è quanto Shocking. Caccia si arrancare Dio sa dove, Dio solo sa perché.
– Как быть? medici annunciato, che il mio bisogno di acqua Masha ferro, e per la mia salute vasche idromassaggio necessari. Per un anno e mezzo, Soffro ancora, forse il Caucaso aiuterà.
– Дай-то бог. Non si va presto?
– Дня через четыре, molti, molti Settimana promeshkayu; fin troppo pronti. Ieri mi ha portato una nuova carrozza strada; quello che un allenatore! giocattolo, festa per gli occhi - tutto in scatole, e che non c'è: biancheria da letto, WC, Pogrebok, armadietto dei medicinali, cucina, servizio; Vuoi vedere?
- Molto bene, mia madre.
И обе дамы вышли на крыльцо. Kucera spinto fuori dalla stalla al trasporto stradale. Katerina Petrovna mi ha detto di aprire la porta, voshla un allenatore, Ho frugato in esso tutti i cuscini, Spinse tutte le caselle, ha rivelato tutti i suoi segreti, tutti i comfort, Alzai tutte le persiane, tutti gli specchi, eversione tutte le borse, insomma, per la donna malata è stata molto attiva e agile. Dopo aver ammirato l'equipaggio, le due donne tornarono in salotto, dove si parla di nuovo sulla strada da percorrere, di tornare, sui piani per il prossimo inverno:
– В октябре месяце, – сказала Катерина Петровна, – надеюсь непременно воротиться. Lo farò pm, bisettimanale, e la speranza, caro, Mi perenesesh tua Boston.
В эту минуту девушка лет 18-ти, formoso, alto, con un viso pallido e gli occhi belli di fuoco nero, tranquillamente entrato nella stanza, Egli è venuto a portata di mano e Katerina Petrovna seduto Povodovoy.
– Хорошо ли ты спала, Masha? – спросила Катерина Петровна.
- Buona, Mamenka, solo ora ho avuto. Ti chiedi la mia pigrizia, Paraskovja I.? Cosa fare - il paziente è perdonabile.
– Спи, mia madre, Dormire sulla vostra salute, – отвечала Поводова, – да смотри: Mi rivolgo di nuovo al roseo del Caucaso, здоровая, e se Dio vuole, e - sposata.
– Как замужняя? – возразила Катерина Петровна смеясь, – да за кого выйти ей на Кавказе? tranne che per il principe circasso?..
– За черкеса! Dio la salva! Perché lasciare che il Turchi Bukhara - pagani. Faranno rinchiuderla zabreyut sì.
– Пошли нам бог только здоровья, – сказала со вздохом Катерина Петровна, – а женихи не уйдут. grazie al cielo,
Маша еще молода, dote ha. Un uomo buono amerà, e senza una volontà dote.
– А с приданым все-таки лучше, mia madre, – сказала Парасковья Ивановна вставая. - Bene, solo lì, Katerina Petrovna, quindi non voglio vedere fino a settembre; Ho trascinato via prima di, con Basman ad Arbat - e non si chiede, so, Ora che una volta; arrivederci e, bellezza, non dimenticare di prendere anche il mio consiglio.
Дамы распростились, e Paraskovja Ivanovna sinistra.

Le poesie più popolari di Pushkin:


Tutti poesie (contenuti in ordine alfabetico)

lascia un commento