tradurre in:

Capitolo I
- Chi è quest'uomo?*
- Ha questo è un grande talento, Ha fatto la sua voce tutto ciò che vuole.
- Dovrebbe bene, madame, per fare una mutandina. #

Charskii è stato uno degli abitanti indigeni di San Pietroburgo. Non aveva ancora trent'anni; Non era sposato; Il servizio non ha fatto il suo fardello. Il suo defunto zio, ex vice-regolatore in tempo utile, L'ho lasciato una tenuta decente. La sua vita potrebbe essere molto gratificante; ma ha avuto la sfortuna di scrivere e pubblicare poesie. Nelle riviste lo ha chiamato un poeta, e scrittore servili.
Nonostante i grandi vantaggi, apprezzato da poeti (confessare: salvo il diritto di mettere l'accusativo al posto del qualsiasi licenza poetica genitivo ed ancora Coy cosiddetta, non abbiamo particolari vantaggi per poeti russi sono ignoranti) - in quale altro modo, a dispetto di tutti i loro vantaggi, Queste persone sono esposte a grandi difficoltà e non redditizie. Il male più amara, la più insopportabile per il poeta ha il suo titolo e soprannome, egli è di marca e che non cade mai lontano da lui non. Il pubblico lo guarda come la sua; nel suo parere, E 'nato per il suo utilizzo e il godimento. Se tornerà dal villaggio, il primo contatore gli chiede: Non ci hai portato qualcosa di nuovo? Ha pensare al sconvolto delle loro azioni, sulla malattia affascinante uomo che lui, una volta sorriso volgare accompagna l'esclamazione banale: верно, nulla composizione! Ha innamorarsi? - la sua bellezza compra un album nel negozio inglese * attesa troppo elegia. Sia che egli verrà all'uomo, quasi un estraneo per lui, parlare di una questione importante, anche lui si chiama suo figlio e rende la lettura della poesia-così; e il poeta ragazzo lo tratta come versi mutilati *. Ed è ancora fiori mestiere! Ciò che deve avversità? Charskii ammesso, che saluti, richieste, album e ragazzi così infastidito, che ogni minuto è stato costretto ad astenersi da qualsiasi maleducazione.
Charskii cercato ogni possibile sforzo, per livellare il nomignolo intollerabile. Evitò la società dei suoi fratelli scrittori e li preferiva le persone della società, anche il più vuoto. La sua conversazione era più banale e mai toccato la letteratura. Nel suo vestito ha sempre osservato l'ultima moda con la timidezza e la superstizione, un giovane moscovita, la prima volta-old è arrivato a San Pietroburgo. Nel suo studio, ritratta come camera da letto delle signore, niente scrittore ha ricordato; il libro non si trovava sui tavoli e sotto i tavoli; Divano non era macchiata di inchiostro; Non ha avuto il disturbo, che espone le scope e spazzole presenza e assenza muse. Charskii era disperato, se qualcuno dai suoi amici laici lo trovò con una penna in mano. difficile da credere, per eventuali piccole cose che una persona potrebbe raggiungere, dotato, tuttavia, il talento e l'anima. Finse che un amante appassionato di cavalli, il giocatore disperata, la gastronomia più delicato; anche se non riusciva a distinguere la razza Highland araba, Non ho mai ricordato trionfi e segretamente preferito le patate al forno ordinamenti invenzioni della cucina francese. Condusse una vita molto dispersa; bloccato su tutte le palle, Mi sono mangiato a tutte le cene diplomatiche, e in ogni serata era inevitabile, rezanovskoe come il gelato.
Ma è lui era un poeta, e la sua passione era irresistibile: quando lo trova tale errore (così ha chiamato l'ispirazione), Charskii si chiuse nel suo ufficio e ha scritto dalla mattina fino a tarda notte. Ha confessato ai suoi veri amici, solo allora sapeva la vera felicità. Resto del tempo ha camminato, chinyas e fingendo di essere bello e l'udito in costante domanda: se si scrive qualcosa di nuovo?
Una mattina Charskii sentiva lo stato d'animo gentile, quando i sogni sono disegnate chiaramente di fronte a voi e si diventa vivo, parole inaspettate da tradurre le tue visioni, quando versi facilmente cadono sotto la penna e rime sonore corrono verso un pensiero coerente. anima Charskii era immerso in dolce oblio ... e la luce, e visioni del mondo, e le sue peculiarità proprie non esistevano per lui. Ha scritto poesie.
Improvvisamente la porta del suo studio scricchiolava e sembrava la testa non familiare. Charskii trasalì e aggrottò la fronte.
- Chi è là? - chiese con fastidio, maledicendo nell'anima dei suoi servi, Non ho mai seduto di fronte.
Lo straniero è entrato.
Era un uomo alto - magro e sembrava trent'anni. caratteristiche bruni del suo viso era espressiva: pallida fronte alta, ombreggiate ciuffi di capelli neri, occhi scintillanti neri, naso aquilino e barba spessa, circonda le guance incavate bruni gialli, denunciato alieno. Indossava un abito nero, già imbiancato le cuciture; estate pantaloni (Anche se il cantiere era già tardo autunno); un logoro cravatta nera su camicia di fronte brillava giallastro diamante falso; cappello di massima, sembrava, tempo visto e equo e cattivo tempo. Per rispondere a questo uomo nel bosco, si lo avrebbe portato per un ladro; nella società - il cospiratore politico; di fronte - del ciarlatano, vende elisir e arsenico.
- Cosa vuoi? - gli ho chiesto in Charskii Francese.
– Signor, - Ho pubblicato uno straniero con inchini, – Lei voglia perdonarmi se…#
Non gli Charskii offerto una sedia e ottenuto lo stesso, La conversazione prosegue in italiano.
- Io sono un artista napoletano, - ha detto uno sconosciuto, - le circostanze mi hanno costretto a lasciare il paese. Sono venuto a Russia nella speranza del suo talento.
pensiero Charskii, quella napoletana sta per dare un paio di concerti in violoncello e gira le case dei loro biglietti. Stava per dargli venticinque rubli, e presto sbarazzarsi di esso, ma lo straniero aggiunto:
- Speriamo, Signor, che si fanno un amichevole aiuta il suo fratello e mi portano in casa, che è accessibile per te.
E 'stato impossibile mettere vanità Chara insulta più sensibili. Egli guardò altezzosamente che, che è stato chiamato dai suoi compagni.
- Vorrei chiedervi, Chi sei e che cosa mi hai preso? - chiese, a stento trattenendo la sua indignazione.
Napoletana ha notato la sua irritazione.
– Signor, – отвечал он запинаясь… – ho creduto… ho sentito… la vostra eccelenza mi perdonera…#
- Cosa vuoi? - ripeté seccamente Charskii.
- Ho sentito parlare il tuo talento straordinario; Sono sicuro, che i signori locali mettono un onore per fornire tutte le possibili la protezione di questo eccellente poeta, - postato Italiano, - e perché avete avuto il coraggio di venire ...
- Ti sbagli, Signor, - interruppe Charskii. - Classifica quindi non esistono. I nostri poeti non godono della protezione dei maestri; i nostri stessi poeti gentlemen, e se i nostri clienti (Accidenti a loro!) non lo so, tanto peggio per loro. Non abbiamo abati penzolanti, che il musicista avrebbe scendere in piazza per comporre libretto #. I nostri poeti non camminano fuori di casa della casa, Informativa aiuta accattonaggio *. tuttavia, Probabilmente detto per scherzo, se io sono un grande poeta. verità, Una volta ho scritto un paio di epigrammi cattivi, ma, grazie al cielo, Signori nulla a che fare i poeti non hanno e non vogliono avere.
Povero italiano era confuso. Si guardò intorno. immagini, statue di marmo, bronzo, giocattoli costosi, immessi sul Gothic Libreria, - lo ha colpito. si rese conto, tra l'altezzosa Dandy #, in piedi davanti a lui a Crested broccato calotte, abito dorato in cinese, cintura in uno scialle turco, e la loro, povero artista nomade, legare redingote usurato e logoro, Non c'era niente in comune. Ha parlato un paio di scuse incoerenti, Mi inchino e volevo uscire. Patetico ha toccato Chara, che, contrariamente al dettaglio del suo carattere, Aveva un buon cuore e una nobile. Si vergognava della sua irritabilità autostima.
- Dove hai? - ha detto l'italiano. - Aspetta un attimo ... ho dovuto distogliere da sé immeritata Titley e ammettere, Io non sono un poeta. Ora parliamo di vostri affari. Sono pronto a servirvi, in quello che sarà possibile solo. Sei un musicista?
- No, eccelenza!# - postato Italiano, - Non ho improvvisatore.
- l'improvvisazione! - Ho pianto Charskii, sentendo tutta la crudeltà della sua rottura. - Perché non hai detto prima, si improvvisatore? - Charskii e gli strinse la mano con un senso di contrizione.
Accetti ha incoraggiato italiana. Ha ingenuamente parlato di loro ipotesi. Il suo aspetto non era ingannevole; lui il denaro necessario; sperava Koyo-how della Russia per migliorare la loro situazione familiare. Charskii ascoltato attentamente.
- Spero, - ha detto il povero artista, - che si avrà successo: La comunità locale ha mai sentito parlare improvvisatore. La curiosità sarà lanciato; правда, Italiani non abbiamo usato, non si capisce; ma non importa; cosa principale - che si erano in voga.
- Ma se non avete comprensione della lingua italiana, - ha detto l'improvvisatore riflessivo, - che sarebbe andato ad ascoltarmi?
- andare - non abbiate paura: altri per curiosità, altro, per passare la serata in qualche modo, terzo, per mostrare, capiscono la lingua italiana; ripetizione, Bisogna solo, ad essere in voga; e anche voi sarete in voga, Qui è la mia mano.
Charskii delicatamente parted con improvvisatore, attualmente in corso il suo indirizzo, e la sera stessa andò a invocare per lui.
Capitolo II
Io sono il re, Io sono uno schiavo, I verme, Io sono un dio. *
Derzhavin.

Il giorno successivo Charskii in un corridoio e sporco ristorante scuro cercato il numero 35 °. Si fermò davanti alla porta e busso. di ieri italiano aprì.
- Win! - gli ho detto Charskii, - la tua attività con un cappello. principessa ** Ti dà la vostra camera; ieri rotta ho dovuto reclutare la metà di San Pietroburgo; biglietti di stampa e annunci. Vi prometto, se non per il trionfo, allora almeno per un profitto ...
- E questo è importante! - Ho pianto l'italiano, che esprime la gioia di vivere i loro movimenti, inerente alla sua southern rock. - Sapevo, mi aiuti. Caldo di Vasso!# sei un poeta, anche, come faccio io; e qualunque cosa tu dica, ragazzi così belle! Come esprimere la gratitudine a voi il mio? aspetta un attimo ... se si desidera ascoltare l'improvvisazione?
- Improvvisazione!.. Si può fare a meno del pubblico, senza musica, e senza il tuono di applausi?
- vuoto, nullo! Dove trovarmi un pubblico meglio? sei un poeta, tu mi capirai meglio di loro, e il vostro incoraggiamento silenzioso più cara di tutta la tempesta di applausi ... Siediti da qualche parte e darmi un tema.
Charskii seduto su una valigia (due sedie, Essere in stretta konurke, uno era rotto, un'altra piena di carte e biancheria). Improvvisatore prese una chitarra - e cominciò a Tcharsky, pizzicando le corde con le dita ossute e in attesa per il suo ordine.
- Ecco un tema, - gli ho detto Charskii: - poeta eleggere i soggetti per le sue canzoni; la folla non ha il diritto di controllare la sua ispirazione.

Le poesie più popolari di Pushkin:


Tutti poesie (contenuti in ordine alfabetico)

lascia un commento