Song of Wise Oleg

Come è ormai sbiraetsya Oleg profetica
Vendicare hozaram irragionevole,
I loro Seloniani e campi per incursione violenta
Egli ha condannato spade e fuoco;
Con il suo seguito, a Costantinopoli armatura,
Il principe sul campo sulle giostre cavallo giusto.

Dalle foreste oscure di incontrarlo
È ispirato mago,
Perun obbedienti vecchio,
Testamenti prossimi Gazette,
I motivi e la divinazione ha trascorso tutta la sua vita.
E il vecchio saggio si avvicinò Oleg.

“Ditemi, stregone, amato degli dei,
Che sta per venire con me la vita?
E presto, eh, per la gioia dei vicini-nemici,
Mohylnoy zasыplyus terreno?
Aprimi tutta la verità, Non paura di me:
Come ricompensa si prende qualsiasi cavallo”.

“I Magi non hanno paura di potenti governanti,
Un regalo principesco non hanno bisogno:
La verità e la libertà della loro lingua profetica
E con la volontà del cielo amichevole.
I prossimi anni sono nascosti nella nebbia;
Ma vedo la vostra sorte alla luce sopracciglia.

Ricordate inoltre di presentare la mia parola:
Voitel gloria - Otrada;
Vittoria glorificato il tuo nome;
Il tuo scudo, e sulle porte di Costantinopoli:
E le onde e il paese si sono obbedienti;
nemico geloso destino in modo mirabile.

E l'azzurro del mare dell'albero ingannevole
Nelle ore del tempo fatale,
Hanno mandato, e freccia, e che pugnale malvagio
Risparmiato anni vincitore ...
Non sapevi le ferite terribili Under Armour;
guardiano invisibile è in grado dan.

Il tuo cavallo non ha paura di lavori pericolosi:
esso, Sensing sarà hospodskuyu,
Che in piedi mite sotto le frecce nemiche,
Poi precipita sul campo Bran.
E freddo e lui tagliando qualsiasi cosa ...
Ma si accetta la morte del suo cavallo”.

Oleg sorrise - ma sulla fronte
E gli occhi annebbiati dalla Duma.
Nel silenzio, mano appoggiata sulla sella,
Sul cavallo che scende, lunatico;
E un addio mano fedele amico
E ictus e pacche sulle ripida collo.

“addio, il mio amico, mio fedele servitore,
E 'tempo di lasciarci;
Ora il resto! Non messo piede
Nel vostro pozlashtennoe provare.
addio, gioire - così ricordati di me.
voi, serf-altro, prendere un cavallo,

copertura coperta, tappeto shaggy,
Nel mio prato sotto usttsy take away;
fare il bagno: cereali da foraggio selettivo:
poite acqua Chiave”.
E i giovani subito spostato al cavallo,
Un principe ha portato un altro cavallo.

Pyruet con la moglie Oleg veschyy
Nel stakana suonare allegro.
Ed i loro riccioli bianchi, come la neve del mattino
Sopra la testa del tumulo gloriosa ...
Essi ricordano i giorni scorsi
E la battaglia, dove sono stati tagliati insieme ...

“Dove è il mio amico? - ha osservato Oleg: -
dire, dove il mio cavallo zelante?
sano è? tutto facile eh sua carriera?
Tutto lo stesso è la mia unica arma che stormy, giocoso?”
E ascolta la risposta: su una ripida collina
Da tempo wakeless riposato lui dormire.

Mighty Oleg abbassò la testa
e pensando: “Qual è la divinazione?
stregone, si ingannevole, vecchio pazzo!
avrebbe disprezzato i vostri pronostici!
Il mio cavallo e per questo giorno vorrei indossare”.
E lui vuole vedere le ossa di un cavallo.

Qui va un potente Oleg dal cantiere,
Con lui, Igor e vecchi ospiti,
E vedere - sulla collina, il Dnepra Bank,
Noble si trovano le ossa;
Si lavano piogge, dormire loro polvere,
E la cura del vento su di loro piuma.

Il principe tranquillamente cavallo cranio è venuto
e le voci: “posti letto, solitario!
Il vostro vecchio maestro ti ha sofferto:
di tris, Non è lontano,
Non ti sotto la piuma ascia macchiato di
E il sangue caldo delle mie ceneri Napo!

Ecco dove era nascosta la mia morte!
Sono stato minacciato con l'osso della morte!”
Da una testa di serpente morto deathly
Sibilando tra insinuato;
Come un nastro nero, Ha avvolto intorno alle gambe,
E gridò all'improvviso punse il principe.

secchi pie, zapenyas, şipjat
Al banchetto funebre Oleg deplorevole;
Il principe Igor e Olga si siedono sulla collina;
Moglie pyruet a Brega:
Fighters commemorati ultimi giorni
E la battaglia, dove sono stati tagliati insieme.

Le poesie più popolari di Pushkin:


Tutti poesie (contenuti in ordine alfabetico)
Valutazione
( No ratings yet )
Condividi con gli amici
Alexander Pushkin
lascia un commento