Era il tempo: la nostra vacanza giovane…

Era il tempo: la nostra vacanza giovane
a getto d'inchiostro, rumoroso e rose sposati,
E le canzoni di occhiali tintinnio mescolavano,
E ci siamo seduti a stretto contatto folla.
Poi, anima incurante ignoranti,
Vivevamo tutti e più leggero e più audace,
Abbiamo bevuto alla salute di ogni speranza
E i giovani e tutte le sue imprese.

Ora non è: riottosi festa la nostra
Con il raggiungimento della maggiore età, come noi, Ho uno di Fling,
su prismirel, utih, si stabilì,
Divenne ovattato ronzio della sua grazia-ciotole;
Tra noi non siamo così giocosamente riversato.
spazioso, purtroppo ci sediamo,
E raramente ridere Tra i suoni canzoni,
E spesso, sospiriamo e in silenzio.

intorno a tempo per: così la venticinquesima
Stiamo celebrando il giorno del Liceo ambita.
Gli anni sono passati inosservati Morte,
E come ci avevano cambiato!
Non c'è da stupirsi - no! - corso quarto di secolo!
Non lamentatevi: tale è il destino della legge;
Essa ruota intorno al mondo umano, -
Può essere vero, sarebbe un immobile?

richiamo, l'altra, da allora,
Quando il nostro cerchio destino collegato,
che, Quello che siamo stati testimoni!
Plaything misterioso gioco,
persone in difficoltà Meta;
E torreggianti e caduti re;
E il sangue del popolo di Fame, Libertà,
Gli altari Orgoglio Bagram.

Ti ricordi: quando il liceo è venuto,
Mentre il palazzo del re aperto per noi Tsaritsyn,
E siamo arrivati. E ci siamo incontrati Kunitsyn
Saluto tra gli ospiti reali, -
Poi l'anno tempesta dodicesimo
ancora dormendo. persino Napoleone
Non ho sperimentato una grande nazione -
Ancora minacciato e lui esitò.

Ti ricordi: scorreva per Ratiu esercito,
Con fratelli più grandi, ci siamo salutati
E all'ombra delle Scienze con rabbia tornato,
Geloso di cosa, che stanno morendo
Ho camminato passato noi ... e tribù combattuto,
La Russia ha abbracciato nemico presuntuoso,
E il bagliore del illuminato di Mosca
Il suo reggimento neve pronta.

Ti ricordi, come il nostro Agamennone
Da prigioniero a Parigi, ci precipitammo.
Che delizia poi è venuto prima di lui!
Come è stato grande, come è stato perfetto,
amico popoli, il salvatore della loro libertà!
Ti ricordi - come improvvisamente rianimato
questi giardini, queste acque vivono,
Dove ha trascorso la sua bella per il tempo libero.

E non è - e ha lasciato la Russia,
, Eretto sopra il mondo li disorientati,
E roccia latitante ignaro,
intorno estera, Napoleone estinta.
E un nuovo re, severo e potente,
A cavallo tra Europa ha cominciato vivacemente,
E sopra il paese convergenti nuove nubi,
I uragano li

Vota:
( 1 valutazione, media 4 a partire dal 5 )
condividi con i tuoi amici:
Alexander Pushkin
Lascia il tuo commento 👇