Da una lettera a Vigel

città Maledetto Kishinev!
Si lingua rimprovero si stanca.
Un giorno nel sangue peccaminosa
Le vostre case sporche
Naturalmente clap celeste tuono,
E - non trovo le tracce!
cadere, die fiammeggiante,
E casa colorata Bartolomeo
E i negozi sono sporchi ebrei:
così, se si crede Moses,
Morto Sodoma infelice.
Ma con questa bella cittadina
Non oso mettere sullo stesso piano Kishinev,
Sono troppo familiarità con la Bibbia,
E l'adulazione non è familiare.
Sodoma, sai, E 'stata descritta
Non solo il peccato educato,
ma l'educazione, Iarmuth,
case ospitali
E la bellezza non è vergini severe!
che peccato, che il tuono presto
E subito lo ha trasformato da parte la rabbia!
Alla brillante dissolutezza luce,
Le persone protette da Dio,
E membro del Consiglio Supremo,
Ho passato con umiltà secolo
B Paris Testamento!
Ma a Chisinau, conosci te stesso,
Non si può trovare nessuna belle donne,
produciamo unione, qualsiasi libraio. -
Mi dispiace per il tuo destino!
Non lo so, venire a te
In serata tre abbastanza bello;
Tuttavia in qualche modo, un mio amico,
Non appena sarò libero,
Yavlyusya davanti a te;
You è io consigli -
poesia, prosa, tutta la mia anima,
ma, Vigely - proteggi la mia dietro!

Valutarlo:
( Ancora nessuna valutazione )
Condividere con gli amici:
Alexander Pushkin
lascia un commento